Quarant’anni fa il suo barbaro assassino, mentre prestava la sua opera A Villa Itatì, uno dei quartieri più poveri di Buenos Aires. Al missionario molisano padre Josè Tedeschi sarà intitolata una scuola dell’infanzia nella città argentina. A comunicare la notizia la preside dell’istituto all’associazione ‘Giuseppe Tedeschi’. Il prossimo 30 novembre la cerimonia ufficiale. 
«Una data che ci ha molto colpito», scrivono dall’associazione ‘Tedeschi’ nella lettera di risposta alla scuola. «Nel paese natale di Giuseppe Tedeschi, Jelsi, in provincia di Campobasso, il 30 novembre si festeggia il patrono Sant’Andrea Apostolo, a cui è intitolata anche la chiesa madre in cui Josè venne battezzato nel 1934 e che frequentò fino al 1950 quando lasciò l’Italia per emigrare insieme alla sua famiglia in Argentina. 
Siamo felici – continuano dall’associazione – che lo stesso giorno sarà festa sia nella vostra scuola sia nella nostra comunità, così come ci gratifica sapere che le opere di bene avviate da Giuseppe Tedeschi nel barrios poverissimo di Villa Itatì siano rimaste nel cuore delle persone tanto da spingerle a scegliere nel 2016, a 40 anni dal suo brutale assassinio, di intitolargli una scuola poco distante dal barrios dove Padre Josè aveva aperto un pronto soccorso, una falegnameria, una cooperativa alimentare, diverse attività e una scuola.
Per noi volontari che i questi anni ci siamo impegnati a proseguire, per il poco che ci è stato possibile, il suo insegnamento, è bello sapere che in Argentina ci sarà una scuola intitolata a Giuseppe Tedeschi che andrà ad aggiungersi alla scuola di Jelsi in Italia che già porta il suo nome».

 

fonte primonumero.it

 

 

Risultati immagini per jose tedeschi