Si è tenuta nel pomeriggio di giovedì 16 novembre, presso la Sala Koch del Senato a Palazzo Madama in Roma, la consegna del riconoscimento quale Comune d’Eccellenza alla Città di Jelsi e l’inserimento nella prestigiosa pubblicazione “100 mete d’Italia”, edita da Riccardo d’Anna Editori che avvale dei patrocini del Senato della Repubblica, dei Ministeri Affari Esteri, Sviluppo Economico, Lavoro e Politiche sociali, Beni Culturali e del Turismo, Istruzione, Ambiente, Politiche agricole, ed inoltre dell’Anci, del Coni e di Lega Ambiente.
 
Alla cerimonia erano presenti Sindaci e rappresentanti dei 100 Comuni premiati, per Jelsi il Consigliere comunale con delega alla Cultura, Antonio Valiante.
 
Il Comitato d’onore del Premio 100 Mete d’Italia era composto dal presidente Antonio Naddeo, Capo Dipartimento per gli Affari Regionali ed Autonomie della Presidenza del Ministri, Luigi Caso, Capo Gabinetto del Ministero del Lavoro, Mirella Ferlazzo, Direttore generale del Ministero Sviluppo Economico, Bruno Frattasi, Capo Dipartimento Vigili del Fuoco Ministero Interni, Luciana Lamorgese, Prefetto di Milano, Donato Luciano, Vice Capo Dipartimento Affari giuridici Presidenza dei Ministri, Rossella Muroni, Presidente Legambiente, Giovanni Malagò, Presidente Coni, Veronica Nicotra, Veronica Nicotra, Segretario Generale di Anci, Francesco Palumbo Direttore Generale Mibact, Vittorio Sgarbi Saggista e critico d’Arte, presenti all’evento anche il Vice Presidente del Senato, Maurizio Gasparri, la senatrice Angelica Saggese e tra gli ospiti Toni Renis.
 

100 Mete d’Italia ha come scopo principale quello di promuovere i valori dell’italianità e di premiarne l’originalità, di alcune località sorprendenti, evidenziandone la storia; le meraviglie dell’arte; l’originalità dello stile; la qualità dei prodotti, alimentari e non solo; il gusto per l’ospitalità, la bellezza dei luoghi e il coraggio di fare fronte alle difficoltà.

Il Premio Mete d’Italia si propone di rendere merito alle migliori esperienze finalizzate allo sviluppo, alla crescita, al potenziamento, realizzate per il miglioramento concreto della qualità della vita dei cittadini, in un'ottica di sostenibilità e di promozione della cultura; un premio a quelle comunità che hanno saputo sviluppare un'idea di futuro originale e autentica, senza mai perdere il contatto con le origini legate alle radici del luogo.

“Si raccolgono i frutti di anni di lavoro, impegno civile e sociale, di difficoltà e di superamento delle stesse" - afferma il Consigliere Antonio Valiante. Il nostro paese è tra le dieci mete che hanno saputo esaltare e trasmettere, attraverso la conoscenza e la sopravvivenza del folclore, i colori e i sapori del loro territorio."
100 mete antonio