fratino-michele-caronte

Ieri é stata costituita, nella sala della giunta del Comune di Pavia, l'Associazione Nazionale dei Cammini di San Michele di cui il Comune di Jelsi è socio fondatore e membro del consiglio direttivo. Tra le varie cariche Jelsi, nella persona del consigliere comunale Michele Fratino, ricoprirà il ruolo di Vice Presidente della neo associazione.

Per Fratino e l’amministrazione comunale un obiettivo voluto e raggiunto meritatamente: una speranza affinchè si aprino nuove opportunità per il futuro del territorio jelsese. La costituzione dell’Associazione Nazionale dei Cammini di San Michele era stata decisa dopo il meeting avvenuto lo scorso 8 Ottobre a Pavia nella sede dell’Assessorato alla Cultura, Turismo e Marketing Territoriale, situato nei locali dell’importante Duomo rinascimentale della città. L’ Associazione avrà il compito di promuovere e valorizzare sul territorio nazionale ed europeo gli itinerari Micaelici, ovvero i cammini, il culto e i luoghi dedicati all’Arcangelo Michele. La Via Micaelica è l’itinerario, o meglio il cammino, che collega alcuni tra i più importanti santuari dedicati a San Michele come ad esempio Mont Saint Michel in Francia, la Sacra di San Michele a Torino, Il Bel San Michele di Pavia, Castel Sant’Angelo di Roma e la Celeste Basilica di Monte Sant’Angelo sul Gargano, il primo e più frequentato santuario micaelico dell’antichità: qui ai pellegrini si impartiva una speciale benedizione, erano rimessi i peccati, anche i più terribili. Graffiti di mani e piedi, croci ed iscrizioni varie, alcune delle quali antichissime, disseminati sulle antiche pietre del santuario, ricordano ancora oggi l’intensità di questo afflusso di pellegrini. Iscrizioni runiche provano come i pellegrini giungessero al santuario garganico sin dalla lontana Anglia, molto prima che il prelato Sigerico, primo testimone della via Francigena, giungesse a Roma. L’Associazione avrà, inoltre, il compito di relazionarsi e raccordarsi con altre associazioni europee interessate dalla Via Micaelica come ad esempio quella francese “Les chemins de st Michel” e giungere al riconoscimento europeo di Itinerario Culturale d’Europa.

областная стоматологическая поликлиника086у форма