Si è concluso il percorso annuale di valorizzazione dell’olio extravergine di Jelsi, OLIONOSTRUM. La manifestazione è stata organizzata dal Comune di Jelsi in collaborazione con l’ARSIAM e il Centro sociale per anziani di Jelsi.

Nei locali della SS. Annunziata sono stati premiati i tre migliori olii: il più buono è risultato essere quello del produttore Testa Michele, prodotto in C.da Sant’Urbano-Pozzo Bartini, al secondo posto si è piazzato il produttore Santella Giuseppe Andrea, C.da Macchione, al terzo Panzera Pasquale, C.da Casa Barone. La serata è corsa via, con un uditorio rapito dagli interventi degli esperti chiamati a relazionare.

Antonio Valiante ha avviato la discussione con la lettura sulla raccolta delle olive nel Cinquecento tratta dall’opera “Della Coltivazione” del toscano Luigi Alamanni. Ha continuato il Prof. Dell’Università del Molise Antonio De Cristofaro, che si è soffermato sulla biodiversità e la sostenibilità ambientale nella coltivazione dell’ulivo. Mentre l’esperto ARSIAM dott. Maurizio Corbo, Capo della sala panel di assaggio di Larino, che rilascia le DOP per l’olio extravergine, ha sottolineato le corrette pratiche per la produzione e il consumo di olio extravergine. A conclusione della serata, ha presentato la classifica degli olii in concorso, analizzato nell’ambito dello stesso Panel, mettendo in evidenza la pregevolezza dell’olio locale. Ne ha sottolineato le proprietà organolettiche di elevata qualità date dall’altitudine, media-alta collina, dalla produzione che è tutta biologica e dalla varietà autoctona Sperone di gallo, che prende il nome dal nocciolo del frutto che è ritorto a forma di un unghia di gallo. Ha detto poi che al palato ha marcati sentori erbacei e di foglia di pomodoro. Una varietà che nelle zone del Fortore ha un attecchimento e una produttività unica. Ci hanno riferito alcuni produttori venuti dal Lazio che, nonostante abbiano fatto degli sforzi per piantarla, nelle loro pianure i risultati non sono all’altezza di quelli che si possono osservare nelle campagne molisane. A fine serata i partecipanti hanno potuto degustare delle bruschette e dei fagioli conditi con il miglior olio jelsese. Inoltre la Panetteria Cianciullo di Jelsi ha presentato e fatto degustare ai presenti un nuovo prodotto: la Colomba Jelsese realizzata esclusivamente con olio extravergine d’oliva “sperone di gallo”. 

to translate english to spanishfree no deposit betting sites